Caos procure, Pg Viola ricorre contro nomina Prestipino... -2-

Gca

Palermo, 23 giu. (askanews) - Nella nota l'avvocato Rubino ricostruisce la vicenda. Nel 2018 veniva pubblicato il bando per il conferimento dell'ufficio direttivo di Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Roma. La V Commissione del CSM - nella seduta del 23.05.2019 - avanzava al Plenum, con riferimento al suddetto incarico, una proposta di delibera, assunta a maggioranza (con quattro voti favorevoli) a favore del dott. Marcello Viola, una proposta (con un voto favorevole) a favore del dott. Francesco Lo Voi (Procuratore della Repubblica di Palermo) e una proposta (con un voto favorevole) a favore del dott. Giuseppe Creazzo (Procuratore della Repubblica di Firenze).

Successivamente, come noto, veniva avviata dalla Procura della Repubblica di Perugia un'indagine relativa alle condotte del magistrato Luca Palamara (ex Presidente dell'Associazione Nazionale Magistrati) e di taluni componenti del CSM. A seguito di tale indagine, il CSM acquisiva - da Perugia - copia delle relative trascrizioni e, successivamente, disponeva la revoca delle proposte originariamente formulate a favore dei dottori Viola, Creazzo e Lo Voi.

Nella seduta del 14 gennaio scorso, la V Commissione del CSM formulava tre nuove proposte di conferimento dell'incarico di Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Roma. I destinatari di tali proposte erano, questa volta, il dott. Francesco Lo Voi, il dott. Giuseppe Creazzo e il dott. Michele Prestipino Giarritta (allora Procuratore Aggiunto di Roma).

(segue)