Caos voli negli aeroporti europei, ma i passeggeri hanno diritti chiari

Scioperi, rallentamenti e carenze di personale stanno trasformando i viaggi aerei in Europa in un inferno estivo.

Il cittadino belga Daniel Rothier è una delle vittime. Il suo viaggio a Verona all'inizio del mese si è trasformato in un incubo quando, dice, il suo volo in arrivo è stato cancellato senza alcuna spiegazione.

"Il 7 giugno abbiamo appreso via e-mail che il volo dell'8 giugno era stato cancellato", ha raccontato. "L'unica soluzione proposta era quella di cercare di ottenere un posto sull'aereo in partenza il 10 giugno, due giorni dopo", ha aggiunto. "Abbiamo chiesto al nostro Airbnb se potevamo rimanere più a lungo. E dopo aver risolto qualche questione, siamo riusciti a poter restare per più tempo, anche se non allo stesso prezzo", ha specificato. "Il problema è stato con Ryanair: non abbiamo avuto spiegazioni. Abbiamo provato a contattarli per posta, per telefono, senza ottenere alcuna risposta", ha ricordato.

Daniel ora chiede un risarcimento per i costi aggiuntivi, a differenza di molti altri passeggeri.

Secondo le regole dell'UE, se il vostro volo viene cancellato la compagnia aerea deve:

- rimborsarvi

- o riprogrammare il volo, anche se è necessario trovare un'altra compagnia aerea.

Avete anche diritto a un risarcimento aggiuntivo e alle spese di alloggio, se le avete.

Ma le organizzazioni dei consumatori sostengono che le compagnie aeree spesso lascino i passeggeri all'oscuro di tutto.

"Se c'è una tempesta o c'è uno sciopero del personale aeroportuale, ad esempio, che sono circostanze straordinarie, non si ha diritto a un risarcimento. In altre situazioni, invece, si ha diritto a un risarcimento. L'importo della compensazione varia in base alla distanza dei voli", ha spiegato Steven Berger, responsabile legale di BEUC, Organizzazione Europea dei Consumatori.

L'importo può variare da 250 a 600 euro.

Ma le organizzazioni dei consumatori affermano che la maggior parte delle compagnie aeree non lo chiarisca.

E il problema è destinato a peggiorare, dato che i vettori globali stanno cancellando migliaia di voli prima dell'estate.

Ai passeggeri, quindi, si consiglia di conservare tutte le fatture e di rivendicare i propri diritti.

Costi quel che costi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli