Capitanio (Lega): altra vittima bullismo, Fioramonti pensi a questo

Rea

Roma, 1 ott. (askanews) - "Oggi piangiamo purtroppo un'altra giovane vittima del cyberbullismo. Attendendo, naturalmente, l'esito delle indagini della Procura, ribadisco quanto sia urgente condividere con i giovani le regole sulla cittadinanza digitale. Non possiamo più lasciare campo aperto a comportamenti scorretti e aggressivi nei confronti dei soggetti più deboli, che arrivano spesso a togliersi la vita". Lo dichiara il deputato della Lega Massimiliano Capitanio, primo firmatario della legge sull'educazione civica approvata lo scorso agosto.

"È un peccato che il ministro Fioramonti non abbia colto quest'urgenza e si preoccupi più di togliere i crocefissi dalle scuole e tassare le merendine piuttosto che reintrodurre l'educazione civica nelle scuole. La legge approvata da tutti ad agosto sull'educazione civica contiene espliciti riferimenti al delicatissimo tema del cyberbullismo e all'utilizzo consapevole di tecnologia e social, ma per Fioramonti è più importante fare il gradasso su tematiche ideologiche. Peccato", conclude Capitanio.