Capitanio (Lega): Mattarella sblocchi legge su educazione civica

Pol/Arc

Roma, 20 ago. (askanews) - "Mi appello al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, affinché l'educazione civica, attesa da milioni di italiani, possa tornare sui banchi di scuola già dal prossimo anno scolastico. Lo abbiamo fatto, come diceva Aldo Moro, per pulire il futuro ai nostri ragazzi". Lo dice il deputato della Lega Massimiliano Capitanio, primo firmatario della nuova legge per l'introduzione dell'educazione civica obbligatoria e curricolare a scuola.

"Il Parlamento - ricorda - ha espresso chiaramente la sua volontà votando il provvedimento all'unanimità alla Camera e a larghissima maggioranza al Senato, con la sola astensione del Pd. La legge è stata trasmessa il 2 agosto al Quirinale, c'erano e ci sono i tempi tecnici per non vanificare un lavoro trasversale e non deludere le speranze delle famiglie, dei docenti, dei dirigenti scolastici e, in primis, dei ragazzi. Non appena la legge verrà promulgata dal Presidente della Repubblica, sono certo che il Ministro Bussetti e i tecnici del Miur troveranno la soluzione per non perdere un altro anno". (Segue)