Capo Gendarmeria vaticana verso l'addio

webinfo@adnkronos.com

Domenico Giani, comandante della Gendarmeria vaticana, se ne va. Stando a quanto apprende l’AdnKronos, il capo della sicurezza, dopo un colloquio con il Santo Padre, avrebbe rassegnato le dimissioni proprio nelle mani di Papa Francesco (da cui dipende) anche se per l’ufficialità si aspetta il comunicato definitivo della sala stampa vaticana. Per Giani, capo della Gendarmeria con Ratzinger prima e con Bergoglio poi, a San Pietro si sta studiando una via di uscita onorevole dopo 20 anni di onorato servizio.  

Fonti vaticane confermano all’AdnKronos che, all’origine della rottura, vi sarebbe la divulgazione alla stampa di notizie e documenti interni (come un ordine di servizio con tanto di foto 'segnaletiche' delle persone sottoposte a indagine) collegati all’inchiesta avviata dopo le presunte operazioni finanziarie effettuate anche all’estero (Londra soprattutto) da alcuni uffici della segreteria di Stato.