Capodanno cinese, Global Blue: cresce il Tax Free Shopping

Red

Roma, 24 gen. (askanews) - Il 2019 è stato un anno positivo per il Tax Free Shopping, in Italia in generale e nella Capitale in particolare, con i turisti cinesi che hanno mantenuto il ruolo di principale nazionalità del mercato. Questa la fotografia scattata da Antonella Bertossi, Partner Relationships & Marketing Manager di Global Blue Italia, in occasione del "Sell Training sul Turismo di Lusso Italia-Cina" organizzato da KRT nell'ambito delle attività per il Capodanno cinese a Roma.

Nel nostro Paese nel 2019 - anno in cui il Tax Free Shopping è cresciuto complessivamente del 16% rispetto al 2018 - gli acquisti tax free dei viaggiatori cinesi hanno fatto registrare un +7%.

A Roma i dati Global Blue evidenziano che dal 2015 al 2019 il trend degli acquisti dei turisti cinesi è sempre rimasto positivo, elemento che, pur evidenziando un leggero calo nel 2019, li ha confermati prima nazionalità nel mercato del Tax Free Shopping. Sempre guardando alla Città Eterna, emerge come da gennaio a dicembre 2019, si sia concentrato il 20% del Tax Free Shopping dei viaggiatori cinesi: la Capitale, infatti, è stata la seconda meta italiana per acquisti tax free alle spalle dell'intramontabile Milano (40%). Questa nazionalità ha prediletto comprare principalmente nei negozi nelle vie del Tridente (62% del totale delle vendite), seguiti dalle altre boutique del centro.

Significativo, infine, il valore dello scontrino medio dei turisti cinesi che a Roma dal 2015 al 2019 è stato del 55% più alto della media degli scontrini delle altre nazionalità. Tendenza che si conferma considerando anche solo il 2019, anno in cui il suo valore è stato il più elevato rispetto alle altre nazionalità: 1.496 euro, a fronte di una spesa media pari a 997 euro.