Capodanno, i consigli dell'Oipa per aiutare i nostri animali nella notte dei 'botti'

·2 minuto per la lettura

Un decalogo per informare i proprietari di cani e gatti su come comportarsi per metterli in sicurezza, durante la notte di Capodanno, dall’esplosione di botti e petardi. A fornirlo è l’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa), senza dimenticare la fauna selvatica, uccelli e animali dei parchi e dei boschi, che spaventata dal frastuono e dalle improvvise luci si disorienta e può finire contro alberi, muri, vetrate, cavi elettrici o finire sotto le auto.

"L’inizio del nuovo anno deve essere una gioia per tutti, non motivo di terrore e angoscia - spiega il presidente dell’Oipa, Massimo Comparotto -Allo stesso tempo, facciamo appello alle forze dell’ordine affinché considerino una priorità i controlli finalizzati a far rispettare le ordinanze, non minimizzando le conseguenze, dirette e indirette, di una condotta irresponsabile da parte di chi maneggia i petardi".

Ecco il decalogo Oipa: tenere gli animali il più lontano possibile dai festeggiamenti e dai luoghi in cui i petardi vengono esplosi. Non lasciarli soli, potrebbero avere reazioni incontrollate e ferirsi. Per questo il consiglio è di restare loro vicini, mostrandosi tranquilli e cercando di distrarli. Non lasciarli in giardino: meglio tenere in casa o in un luogo protetto anche gli animali che abitualmente vivono fuori, per scongiurare il pericolo di fuga.

Un altro consiglio del decalogo Oipa è di tenere alto il volume di radio o televisione, chiudendo le finestre e le persiane. Lasciare che i nostri animali di casa si rifugino dove preferiscono, anche se si tratta di un luogo che normalmente è loro vietato. Durante le passeggiate tenerli al guinzaglio, evitando anche di liberarli nelle aree per gli animali per evitare fughe dettate dalla paura. Una visita veterinaria o da un comportamentalista può aiutare a valutare l possibilità di una terapia di supporto.

Evitare soluzioni fai da te somministrando tranquillanti, alcuni sono addirittura controindicati e fanno aumentare lo stato fobico. Una buona soluzione può essere quella di organizzare una gita fuori porta per trascorrere il Capodanno in luoghi lontani dai centri urbani e dai rumori forti e improvvisi.

Infine, chiedere al nostro Comune un’ordinanza contro i botti: l'Oipa chiede a tutti di sensibilizzare l’opinione pubblica su quanto questi inutili rumori possano essere dannosi per gli animali domestici e selvatici.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli