Caporalato, Di Berardino: lunedì la Regione Lazio a Terracina

Red/rus

Roma, 12 ott. (askanews) - "Mentre le forze dell'ordine dei vari territori regionali sono impegnate a contrastare fenomeni di grave sfruttamento di lavoratori agricoli - l'ultimo episodio dei quali a Terracina, in cui i braccianti erano costretti a lavorare sotto la minaccia di armi - da parte della Regione Lazio continua l'impegno sul fronte della prevenzione e della difesa dei diritti dei lavoratori. Lunedì saremo proprio a Terracina per un ennesimo incontro pubblico. Il fine è quello di promuovere le opportunità dettate dalla legge del Lazio sul contrasto al caporalato e dal protocollo regionale "per un lavoro agricolo di qualità" e per far conoscere meglio le azioni sperimentali attivate nel sud pontino, tra cui il trasporto gratuito per i braccianti, la facilitazione dell'incrocio trasparente tra domanda e offerta di lavoro e la valorizzazione delle aziende sane".

Così in una nota Claudio Di Berardino, assessore al Lavoro e nuovi diritti della Regione Lazio.

"Per contrastare il fenomeno del caporalato serve una molteplicità di interventi e è necessario che tutti i soggetti coinvolti facciano la loro parte. La Regione Lazio c'è e è in prima linea per difendere il lavoro, i diritti e rafforzare le regole. non ultimo, un plauso alle forze dell'ordine impegnate per contrastare queste forme di sfruttamento" ha concluso.