Cappelacci (Fi): includere Sardegna in aumento indennità sindaci

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 30 ott. (askanews) - "Sulla questione delle indennità dei sindaci ho chiesto l'intervento del ministro Gelmini, che subito si è attivata per la ricerca di una soluzione con il ministro Lamorgese per evitare sperequazioni a danno dei primi cittadini sardi". Così il deputato sardo e coordinatore regionale di Forza Italia, Ugo Cappellacci, dopo aver accolto l'appello dell'ANCI Sardegna e dei sindaci dell'isola.

"Chi guida una città - prosegue l'esponente azzurro - lavora a tempo pieno, giorno e notte, con responsabilità superiori perfino a chi fa il parlamentare o il consigliere regionale. È giusto che questo impegno venga riconosciuto sia perché, in caso contrario, aumenteranno i comuni in cui nessuno si presenta alle elezioni sia perché non si candiderebbe chi per esercitare un ruolo pubblico rinuncia per 5 anni alla propria vita professionale. La versione originaria della Finanziaria - osserva Cappellacci - non comprendeva la Sardegna perché a statuto speciale. Abbiamo chiesto di mettere tutti sullo stesso piano e di includere anche i sindaci dell'isola in quello che è un equo riequilibrio delle indennità".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli