Carabiniere ucciso, Casellati:supportare Arma con ogni mezzo

Lsa

Roma, 26 lug. (askanews) - "Esprimo il mio profondo cordoglio ai familiari del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega caduto mentre compiva con coraggio e abnegazione il proprio dovere di tutore dell'ordine, e tutta all'Arma dei Carabinieri per questa tragedia che colpisce tutto il Paese per le circostanze in cui è maturata". Lo ha detto il Presidente del Senato Elisabetta Casellati ricordando il carabiniere rimasto ucciso a Roma in seguito all'aggressione di un malvivente.

"I carabinieri - ha aggiunto Casellati - sono i nostri 'eroi della quotidianità' ma troppo spesso, nell'esercizio del difficile compito di garantire al Paese sicurezza e legalità, diventano 'martiri' della quotidianità. E questo non è più accettabile. È necessario sostenere e supportare l'Arma con ogni mezzo - ha concluso il presidente del Senato - per ridurre i rischi sulle strade e tutelare tutti gli uomini e le donne in divisa mentre svolgono il loro lavoro a tutela della sicurezza degli italiani".