Carabiniere ucciso, Conte: profonda ferita per tutti noi

Bar

Roma, 28 lug. (askanews) - "A Roma per onorare la memoria di Mario Cerciello Rega, il vicebrigadiere ucciso con modalità efferate, mentre svolgeva il proprio dovere. Un uomo generoso, un marito premuroso, un carabiniere onesto. La vita spezzata di Mario è una profonda ferita per tutti noi". Con queste parole il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, accompagna su Facebook la sua foto mentre rende omaggio al carabiniere ucciso a Roma.

"'Muor giovane chi agli dei è caro', recitano i versi di Menandro, che però non valgono a consolarci. Il mio pensiero commosso - conclude il capo del Governo - alla moglie, ai suoi familiari, ai suoi amici, ai suoi colleghi dell'Arma".