Carabiniere ucciso, famiglia ragazzo americano: siamo scioccati

Ska

Roma, 28 lug. (askanews) - "Scriviamo come famiglia per esprimere le nostre più profonde condiglianze alla famiglia e alla comunità che amava il brigadiere Cerciello Rega": così la famiglia di Finnegan Lee Elder, uno dei due giovani statunitensi arrestati per l'omicidio del carabiniere a Roma.

"Siamo scioccati e costernati per gli eventi che vengono riferiti, ma abbiamo pochissima informazione indipendente su questi eventi", dichiara la famiglia in una dichiarazione a Abc. "Non siamo stati in grado di avere alcuna comunicazione con il nostro figlio. Chiediamo di rispettare la nostra privacy in questo tempo difficile. I nostri pensieri sono per tutti coloro che sono stati toccati da questa tragedia".