Carabiniere ucciso, Gelmini (FI): da Di Maio retorica lunare

Pol/Bar

Roma, 27 lug. (askanews) - "Un uomo di Stato, di fronte a una tragedia come quella di Roma, non può limitarsi a dire che nella capitale del Paese la situazione della sicurezza 'è precaria', a maggiore ragione se riveste il ruolo di vicepremier e di leader della forza politica che esprime il sindaco della Capitale". E' quanto ha affermato, in una nota, la presidente del gruppo Forza Italia alla Camera, Mariastella Gelmini.

"Roma è completamente fuori controllo - ha aggiunto l'esponente azzurra - e dobbiamo a uomini coraggiosi come il vicebrigadiere Mario Cerciello Rega e a tutte le forze dell'ordine se a Roma, come in molte altre zone d'Italia, non si consumano ogni giorno altre tragedie. Le parole di Di Maio sono espressione della inopportuna retorica di chi pare arrivato dalla Luna e non di chi siede da 13 mesi al Governo del Paese".

"Per onorare questa vita tragicamente spezzata, l'esecutivo pensi ai contratti di lavoro delle forze dell'ordine, alla riforma della giustizia - per assicurare pene certe e rapide per chi si macchia di così orrendi reati - e al contrasto alla diffusione della droga. Altrimenti - ha concluso Gelmini - sarebbe meglio il silenzio".