Carabiniere ucciso, Giro (FI): Elder in Usa rischiava esecuzione

Pol/Bar

Roma, 27 lug. (askanews) - "Per l'efferatezza del delitto, le pugnalate inferte in modo seriale sulla vittima, l'indifferenza sulle sue condizioni dopo l'attacco e la volontà di fuggire all'estero anche da indagati, sono tutti elementi che fanno più che immaginare che negli Stati Uniti il responsabile di questo assassinio a sangue freddo Elder Finnegan Lee sarebbe condannato alla sedia elettrica". Lo ha dichiarato in una nota Francesco Giro, senatore di Forza Italia, commentando la vicenda dell'omicidio del vicebrigadiere dei Carabinieri Mario Cerciello Rega.