Carabiniere ucciso, individuato il pusher

webinfo@adnkronos.com

E' stato identificato l'uomo che la sera del 25 luglio scorso avrebbe venduto l'aspirina al posto della cocaina ai due turisti americani. E' un italiano di circa 40 anni la cui posizione resta ora al vaglio dell'autorità giudiziaria: i carabinieri del nucleo Investigativo di via In Selci, che portano avanti le indagini, non lo hanno infatti denunciato perché lo stesso, già noto alle forze dell'ordine per stupefacenti, non aveva con sé la droga al momento del controllo.  

Saranno indagati, probabilmente entrambi con l'accusa di spaccio di stupefacenti, il 40enne italiano e l'uomo che ha denunciato alla centrale operativa dei carabinieri il furto dello zaino la sera del 25 luglio scorso.