Carabiniere ucciso, l’avvocato del ragazzo: “Ora una prova difficile”

Carabiniere ucciso, l’avvocato del ragazzo: “Ora una prova difficile”

L’avvocato Francesco Condini, è entrato la mattina del 29 Luglio 2019 a Regina Coeli per un colloquio con il suo assistito Finnegan Elder Lee. Il ragazzo è accusato dell’omicidio del carabiniere Mario Cerciello Rega.

Le parole dell’avvocato

L’avvocato Francesco Condini, è arrivato di buon ora al carcere romano Regina Coeli. Attorno alle 9,30 di Lunedì 29 Luglio 2019 ha avuto il colloquio con il suo assistito Finnegan Elder Lee. All’uscita del penitenziario, il legale è stato placato da orde di cronisti che non sono però riusciti a estorcergli molto: “Posso dire che il ragazzo è in buone condizioni di salute. Non posso aggiungere altro. Lo abbiamo trovato bene. Lo aspetta, per quanto presumo, una prova difficile“.

L’avvocato successivamente non si sbilancia riguardo nessuna strategia e rimane impassibile: “Posso solo dire che il mio assistito si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al giudice per le indagini preliminari“.

Inoltre l’ultimo tasto dolente per il legale è la visita della famiglia di Finnegan Elder Lee prevista in data odierna: “Noi ci siamo messi a disposizione del consolato e con loro verranno. Per la strategia, dobbiamo confrontarci con il consolato stesso e con i familiari“.

Di Maio sulla foto del ragazzo bendato

Luigi Di Maio si è espresso sulla vicenda della foto dell’interrogatorio di Finnegan Elder Lee. Il ragazzo, presunto omicida è ritratto bendato. Il ministro del Mise esprime così la sua posizione: “Per me è importantissimo essere al funerale del carabiniere ucciso, è un nostro conterraneo della Campania. Ho visto le polemiche sulla foto del ragazzo bendato, quella foto non è bella e sicuramente ha fatto bene l’arma a trasferire i carabinieri che hanno compiuto questo atto, ma non voglio che la si butti in caciara. Un nostro servitore dello Stato è stato ammazzato, parlare quasi più del ragazzo bendato che del nostro carabiniere ucciso significa buttarla in caciara“.