Carabiniere ucciso, pm chiede perizia su dialoghi in carcere

Nav

Roma, 26 feb. (askanews) - Gli inquirenti della Procura di Roma hanno chiesto l'acquisizione, con perizia, dei colloqui in carcere tra Finnegan Elder Lee con avvocati e familiari. I magistrati hanno solelcitato i giudici della I sezione della corte d'appello nell'ambito del processo sulla morte del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega.

In sede di richieste il pm Maria Sabina Calabretta, tra le varie prove a carico degli imputati, ha depositato alla corte il supporto informatico contenente due file audio relativi alle conversazioni tra Sergio Brugiatelli e Natale Hjorth la sera tra il 25 e il 26 luglio 2019, la cartella clinica del pronto soccorso per Andrea Varriale, la relazione del servizio di pattuglia dei due carabinieri, le registrazioni con la centrale operativa ed i filmati di videosorveglianza.

Sono poi oltre 130 i testimoni citati dalle parti. L'avvocato di parte civile per la famiglia Cerciello, il professor Franco Coppi, ha spiegato che con la liste testimoniale si intende dimostrare che la notte del luglio scorso i due militari si erano qualificati come carabinieri.

L'omicidio - si ricorda - dopo un tentato acquisto di droga da parte dei due ventenni, non andato a buon fine, i due imputati rubarono lo zaino di Sergio Brugiatelli, l'uomo incontrato in strada, a Trastevere, che aveva indicato loro il pusher. Brugiatelli chiese aiuto al 112, e Cerciello e il collega Andrea Varriale intervennero all'appuntamento fissato da Elder e Hjorth, che avevano chiesto a Brugiatelli 100 euro per restituire il maltolto. Quando i militari cercarono di bloccare i due americani, Elder reagì colpendo Cerciello con 11 coltellate prima di darsi alla fuga con l'amico.

La mattina dopo, i carabinieri fermarono i due americani, che avevano dormito in una camera dell'albergo 'Le Meridien', poco distante dal luogo dell'omicidio. Erano pronti a lasciare l'Italia e avevano nascosto in un controsoffitto l'arma usata nell'agguato: un coltello a lama fissa lunga 18 centimetri tipo 'Trenknife´ Kabar Camillus, modello marines, che Eder aveva portato dagli Stati Uniti, imbarcandolo nella stiva dell'aereo durante il volo di andata.