Carabiniere ucciso, Ris: su telefoni indagati foto armi e droghe

Red/Cro/Bla

Roma, 13 set. (askanews) - "La sequenza delle riprese e delle immagini" ricavate dai cellulari di Christian Gabriel Natale Hjort e Finningan Lee Elder, in carcere per l'omicidio di Mario Cerciello Rega, "fornisce un ulteriore contributo a supporto dei gravi indizi di colpevolezza già emersi a carico dei due indagati". Lo afferma il rapporto dei carabinieri del Ris depositato in vista dell'udienza per il riesame.

Dalle decine di immagini, video e chat trovate sui telefoni dei due ragazzi statunitensi, analizzati dai Ris, emerge come Christian Gabriel Natale Hjort e Finningan Lee Elder "maneggiano, con padronanza ed assoluta disinvoltura, delle armi". Non solo ma "le immagini estrapolate dai telefoni cellulari dei due indagati...spavaldi e inclini alla sregolatezza...dimostrano che entrambi hanno disponibilità di diverse sostanze stupefacenti (cocaina, marjuana) e psicotrope".