##Carabiniere ucciso a Roma, due cittadini Usa fermati

Pie/Bla

Roma, 26 lug. (askanews) - E' ancora in corso l'interrogatorio di due giovani cittadini statunitensi, 20 anni, fermati per accertamenti in relazione all'omicidio del vice brigadiere dei carabinieri Mario Rega Cerciello, avvenuto questa notte a Roma nel quartiere Prati. I due giovani, condotti nella sede del reparto operativo dei carabineri, in via in Selci, stanno rispondendo alle domande del procuratore Michele Prestipino. I due ragazzi americani sarebbero stati individuati grazie alle telecamere di video sorveglianza e ad alcune testimonianze. La notte scorsa, Rega, vice brigadiere di 35 anni aveva fermato due persone, in via Pietro Cossa, quartiere Prati, alle spalle di piazza Cavour, sospettate di aver rubato poco prima un borsello a un uomo.

I ladri avevano chiesto alla vittima 100 euro per la restituzione della borsetta, una pratica usuale fra i borseggiatori. L'uomo ha denunciato tutto e all'appuntamento con i ladri si sono presentati i militari dell'Arma, fra cui il vice brigadiere Rega. Gli aggressori lo hanno colpito con 8 coltellate e poi sono fuggiti facendo perdere le loro tracce. Rega è stato trasportato all'ospedale Santo Spirito dove morto poco dopo, mentre il suo collega è rimasto ferito. Tutto è successo alle 3 di notte.

(Segue)