Carabinieri e 118 accorrono, era tutto vero, a staccare il pezzo sarebbe stato il morso di una donna

·2 minuto per la lettura
Soccorsi immediati per il turista belga
Soccorsi immediati per il turista belga

Cose che succedono a Roma, dove un uomo, un 40enne turista belga alloggiato a Trastevere, chiama l’ambulanza e spiega urlando: “Ho la lingua tagliata e una parte sta nel frigo bar”, ecco, quando si dice turismo mordi e fuggi. Inutile dire che a quella chiamata Carabinieri e 118 accorrono, era tutto vero ed a staccare il pezzo sarebbe stato il morso di una donna che è stata messa in stato di fermo per lesioni gravissime.

Lingua tagliata e pezzo nel frigo bar: fermata una donna che era con la vittima

Entro la giornata di oggi, 6 gennaio, magistratura, gip e legale d’ufficio dovranno operare per l’eventuale convalida dell’arresto. È accaduto tutto a notte inoltrata fra il 4 ed il 5 gennaio in un bed & breakfast in via Orti d’Alibert, in zona Trastevere. La vittima, cittadino del Belgio era corsa in strada con la bocca ridotta in spezzatino ed aveva allertato il 112.

Riattaccato in ospedale alla lingua “tagliata” il pezzo trovato nel frigo bar

Tutto questo avvisando non solo che aveva la lingua tagliata ma che un trancio della stessa era nel frigo bar della camera, dove saggiamente lui stesso l’aveva riposta sperando in quello che poi è realmente accaduto: un tempestivo intervento chirurgico per riattaccarla. In camera era presenta un’amica del 40enne (termine molto soave, a contare quel che le si attribuisce) che era stata interrogata.

Le dichiarazioni discordanti sulla lingua tagliata al turista con un pezzo “salvato” nel frigo bar

Le dichiarazioni della donna erano state poi messe a confronto con quelle farfugliate dalla vittima e qualcosa non quadrava. Alla fine si è scoperto, almeno in ipotesi, che a staccare il pezzo di lingua sarebbe stata proprio la donna, con un morso. Insomma, a chiudere la parabola: se la portate a cena non lesinate coi danè e se vi chiede cose truci in talamo ricordatevi di Lorena Bobbit, andrà tutto meglio.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli