Carburanti: da gennaio benzina +0,119 euro/litro media zona euro, in Italia +0,113

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 17 mag. (Adnkronos) – L'andamento dei prezzi dei carburanti dall'inizio dell'anno in Italia, al netto delle tasse, è in linea con la media dell'area dell'euro. Anzi in Italia, come tra l'altro anche in Germania, stando agli ultimi dati dell'Unem che elaborano quelli contenuti nel Weekly Oil Bulletin della Dg Energy della Commissione Europea, l'aumento della benzina, al netto delle tasse, è stato pari a +0,113 euro al litro da gennaio 2021, e quindi si colloca leggermente sotto la media della zona euro (+0,119 euro al litro). In Francia l'aumento della benzina al netto delle tasse da gennaio 2021 è stato di 0,117 euro al litro, in Spagna di 0,119 euro al litro, in Austria di 0,134 euro al litro, in Olanda di 0,138 euro al litro e in Belgio di 0,150 euro al litro.

Per quanto riguarda il gasolio, il prezzo in Italia, al netto delle tasse, è aumentato da gennaio di 0,1 euro al litro, leggermente al di sopra della media riscontrata nella zona euro che si attesta a +0,09 euro al litro. In Germania il prezzo al netto delle tasse è aumentato di 0,075 euro al litro, in Francia di 0,088 euro al litro, in Spagna di 0,095 euro al litro, in Austria di 0,101 euro al litro, in Belgio di 0,105 euro al litro mentre in Olanda di 0,108 euro al litro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli