Carceri, capo Dap a Papa: noi esercito di pace e di speranza

Bla

Roma, 14 set. (askanews) - "Questa grande comunità che opera nelle carceri del nostro Paese, presente in questa Piazza, simbolo della Cristianità, è testimone di un impegno che sfida i luoghi comuni, un esercito di pace e di speranza". Così il capo del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria Francesco Basentini salutando Papa Francesco in occasione dell'Udienza alla Polizia Penitenziaria, al Personale dell'Amministrazione Penitenziaria e alla Giustizia minorile e di comunità, in Piazza San Pietro.

"Gli operatori del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria e del Dipartimento della Giustizia Minorile e di Comunità, l'Ispettorato generale dei Cappellani, religiose, religiosi e volontari, hanno accolto numerosi l'invito ad essere qui presenti per ascoltare le Sue parole che uniscono, rafforzano noi tutti nel nostro agire quotidiano, ci confortano nella difficile missione di restituire speranza e promuovere il cambiamento nelle persone detenute e in esecuzione penale esterna", ha aggiunto Basentini.

"Abbiamo bisogno, Santità, del Suo conforto e delle Sue esortazioni a essere migliori, a guardare all'altro come nostro fratello e a sforzarci perché ogni giorno sia un giorno nuovo per il cambiamento, per rendere questo mondo in cui viviamo, lacerato da conflitti e ingiustizie, un posto dove ci sia spazio per tutti, dignità e rispetto dei diritti umani", ha sottolineato.