Carceri, Cirielli: solidarietà ai poliziotti di Torino

Red/Nav

Roma, 26 gen. (askanews) - "Esprimo la mia solidarietà agli agenti della polizia penitenziaria rimasti intossicati nel carcere di Torino". Lo dichiara il Questore della Camera dei Deputati Edmondo Cirielli (FdI) dopo che un detenuto di origini tunisine ha dato fuoco alla sua cella costringendo all'evacuazione quattro sezioni della casa circondariale "Lorusso e Cotugno". Quattro poliziotti sono finiti in ospedale. "Si tratta di un connazionale dell'ambasciatore della Tunisia a Roma Moez Sinaoui. Lo stesso che, nei giorni scorsi, ha attaccato il leader della Lega Matteo Salvini perché quest'ultimo si è permesso di citofonare ad una famiglia tunisina, residente nella periferia di Bologna, sospettata di fare spaccio di droga. Ora, per coerenza, ci aspettiamo le scuse dall'Ambasciata della Tunisia per questo atto di violenza compiuto dal loro connazionale nel carcere torinese dove ha messo in pericolo la vita di detenuti e poliziotti" conclude Cirielli.