Carceri, disordini S. Maria Capua Vetere: coinvolti saranno trasferiti

Cro-Mpd

Roma, 13 giu. (askanews) - Si sono conclusi nel primo pomeriggio i disordini provocati da un gruppo di detenuti della Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere. La situazione al momento tornata alla normalit con i detenuti che sono stati ricondotti nelle celle. Lo rende noto il ministero della Giustizia, precisando che il Vice Capo del DAP, Roberto Tartaglia, ha visitato il reparto Danubio dove si erano svolti i disordini e ha incontrato una nutrita rappresentanza di personale di Polizia Penitenziaria che lavora in quel reparto, ascoltando le loro istanze e soffermandosi in particolare sui problemi della struttura e sul lavoro del personale.

Successivamente si svolta una prima riunione alla quale hanno partecipato il Provveditore regionale della Campania, la Direttrice dell'istituto, il Comandante del reparto di Polizia Penitenziaria e i sanitari presenti.

Nel frattempo, su disposizione del Capo del Dipartimento Bernardo Petralia - che sta monitorando l'evolversi dei fatti e si sta dirigendo verso l'istituto sammaritano - il Gruppo Operativo Mobile della Polizia Penitenziaria sta inviando oltre 70 unit negli istituti della Campania. Petralia ha inoltre chiesto alla Direzione Generale dei Detenuti e del Trattamento del DAP di disporre l'immediato trasferimento fuori dalla regione dei detenuti coinvolti nei disordini.