Carceri, Marin (Lega): condizione drammatica per agenti

Lsa

Roma, 12 ott. (askanews) - "Ho presentato ieri un'interrogazione al ministro della Giustizia per comprendere quali azioni il suo ministero intenda mettere in campo per porre urgente rimedio alla condizione di totale abbandono nella quale versano le lavoratrici ed i lavoratori della polizia penitenziaria". Lo ha riferito in una nota la senatrice della Lega Raffaella F. Marin, segretario della commissione Sanità.

"Non bastassero gli episodi di violenza fisica contro gli agenti che hanno oramai raggiunto una tristissima cadenza quasi settimanale, urgono risposte dalla politica e dal legislatore circa il devastante fenomeno dei suicidi in costante aumento tra gli appartenenti al Corpo. Dopo il penoso caso di Piacenza - spiega la senatrice leghista - la cronaca stamani ci parla di un'altra tragedia in provincia di Foggia: se ne evince che una profonda riflessione politica appare oramai non più rimandabile. Con l'auspicio che l'Osservatorio permanente interforze sul fenomeno suicidario tra gli appartenenti alle Forze di Polizia, varato dal capo della Polizia Franco Gabrielli, produca interventi in grado di apportare miglioramenti alle condizioni di lavoro di questi poliziotti, la Lega ribadisce il proprio appoggio a qualunque iniziativa in merito".