Carceri, Romano: per rivolte marzo fatti procedimenti punitivi

Gca

Roma, 17 giu. (askanews) - Per le rivolte avvenute fra il 7 ed il 9 marzo in 22 istituti di pena italiani "sono stati gi avviati procedimenti disciplinare per i rivoltosi anche per non correre il rischio che beneficiassero dell'art. 123". Lo ha detto in Commissione parlamentare Antimafia, il direttore generale della Direzione detenuti e trattamento - del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, Giulio Romano, rispondendo ad una domanda del presidente della Commissione, Nicola Morra. "Mi riservo di documentarlo alla commissione. Sono stati avviati - ha aggiunto - procedimenti per le sorveglianze particolari, molti gi emanati, altri da emanare".