Carceri: Zanda, 'Cartabia in aula con urgenza su torture S. Maria Capua Vetere'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 8 lug (Adnkronos) – "Sollecitare il ministro della giustizia Cartabia a venire con urgenza in quest'aula per una comunicazione del governo sulle torture inflitte ai detenuti nel carcere di Santa Maria Capua Vetere da personale della polizia penitenziaria". Lo ha chiesto in aula al Senato Luigi Zanda.

"Ho usato a ragion veduta il termine tortura, perché solo così riesco a definire, ai sensi della legislazione italiana e delle convenzioni internazionali, i fatti di cui siamo venuti a conoscenza, non da voci o indiscrezioni, ma attraverso le immagini incontestabili registrate dal circuito di sicurezza del carcere. Abbiamo appreso che tali violenze si ripetevano da tempo ed anche che fatti simili sarebbero avvenuti in altre carceri italiane", ha spiegato il senatore del Pd.

"Io non credo alla teoria delle poche mele marce, ma non credo nemmeno che un corpo composto da 40.000 agenti sia formato interamente da persone violente e da torturatori dei detenuti. Proprio per questo, per questa necessità del Senato di capire, noi dobbiamo sentire il governo per cercare vie urgenti di intervento, parlamentare e anche legislativo. È questo il senso della richiesta al ministro Cartabia di venire al più presto in aula per comunicazioni del governo", ha detto ancora Zanda sottolineando: "Su fatti come quelli emersi nel carcere di Santa Maria Capua Vetere non sarebbe concepibile che il Parlamento non si esprimesse con tutta la forza che la Costituzione gli attribuisce".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli