Card. Bassetti: con governo parleremo di famiglia e fine vita

Ska

Città del Vaticano, 12 feb. (askanews) - Famiglia, calo delle nascite, inclusione delle persone disabili, cure palliative "importanti per dare una risposta al problema del fine vita". "Questi saranno più o meno i problemi che tratteremo. Diremo il nostro pensiero e ascolteremo le proposte. Sarà un dialogo molto sereno". E' il card. Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana, ad elencare i problemi che "stanno a cuore" alla Chiesa italiana e che verranno accennati oggi pomeriggio all'incontro che si terrà a Palazzo Borromeo, all'ambasciata italiana presso la Santa Sede, in occasione del 91esimo anniversario dei Patti Lateranensi e del 36esimo dell'Accordo di modifica del Concordato. Nel corso della conferenza stampa di presentazione dell'incontro della Cei sul Mediterraneo a Bari, il cardinale, a quanto riferito dal Sir, ha detto: "Quanto a stasera è chiaro che per delicatezza non entro nel merito dei problemi, però annuncio delle tematiche. Accenneremo al Mediterraneo. Ci sta molto a cuore la famiglia e in particolare il problema enorme che oggi è quasi su tutti i giornali: la denatalità che è a incremento zero, con 470mila nascite. Si tratta di una cifra che davvero fa riflettere. Se si fanno i calcoli matematici, vedremo che con queste cifre in 30 anni si abbassa della metà la popolazione. Pensiamo poi al fenomeno migratorio che si è anche abbastanza rallentato. Anche i migranti che vengono da noi, acquistano la nostra mentalità. Se arrivano con cinque figli, quando poi si sposano qui, spesso si adeguano. Sono tutta una serie di problematiche" verso le quali la Chiesa in Italia ha uno sguardo attento.