Card. Bassetti: la famiglia è un bene prezioso e irrinunciabile

Red/cro

Roma, 24 feb. (askanews) - "La famiglia è un bene prezioso e irrinunciabile per il futuro dell'Italia". Lo ha affermato questa mattina il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, nel suo intervento all'assemblea generale del Forum delle associazioni familiari in corso a Roma. Il presidente della Cei ha ringraziato il Forum perché "da 25 anni ha dato un sostegno prezioso alla comunità ecclesiale e al nostro Paese". Per questo "è un'attività che deve continuare ad operare nel tessuto sociale del Paese, cercando di raggiungere ogni periferia, soprattutto quelle più bisognose". Bassetti ha ricordato l'importanza di "prendere atto dei profondi cambiamenti intervenuti nella società". Stiamo vivendo un "cambiamento d'epoca", ha detto il porporato a quanto riportato dal Sir, rilevando che "mai come oggi i cattolici hanno una responsabilità enorme". "Che i cattolici ci siano o non ci siano - ha ammonito - non è la stessa cosa". Alla luce del Vangelo, ha spiegato, siamo "chiamati ad essere coscienza critica nella società". "In Italia la famiglia ha ancora un peso sociale fondamentale", ha evidenziato il cardinale, richiamando la "preoccupazione" per alcuni "segnali e dati allarmanti": un "dato che inquieta è la condizione di povertà delle famiglie", ha sottolineato, facendo riferimento a quanti vivono in condizione di povertà totale (1,5 milioni). Un "dato terribile è l'alto tasso di disoccupazione giovanile", con le giovani generazioni "i costi della crisi e di scelte sbagliate". C'è poi "il continuo decremento delle nascite, e non fa piacere essere noi il fanalino di coda dell'Europa". "Tutto ciò non può lasciarci indifferenti", il monito del presidente della Cei, che ha invitato: "Dobbiamo impegnarci con tutte le nostre forze per mettere in pratica non delle semplici proposte ma una vera rivoluzione culturale incentrata sulla famiglia".