Card. Bassetti: scomparse circa 1000 scuole cattoliche in 10 anni -3-

Ska

Roma, 14 nov. (askanews) - La Chiesa, ha detto il cardinale Bassetti, "ha un patrimonio di valori educativi che non può disperdersi solo per ragioni economiche: vorrebbe dire che abbiamo costruito la nostra casa sulla sabbia e non sulla roccia di una solida convinzione missionaria".

Per il presidente della Cei, "l'importante è che non venga mai meno questo impegno di educazione e di missione che si concretizza nel servizio a quelle famiglie che vedono nell'offerta educativa delle scuole cattoliche una proposta efficace e in sintonia con i loro principi e con le loro esigenze. È questo servizio che non deve mai venire meno. La scuola cattolica, infatti, vuole essere soprattutto una 'comunità educante'; e in una comunità ciò che conta sono le persone in quanto tali, apprezzate, valorizzate e amate per la loro singolare identità e con le loro particolari esigenze: alunni e insegnanti, genitori e dirigenti".

"Chi si dedica all'educazione è animato da una speranza incrollabile. È questa che ci accompagna nell'impegno di ogni giorno in mezzo alle persone, soprattutto quelle che stanno crescendo e chiedono a noi adulti ragioni di vita, di fiducia e di speranza", ha concluso il cardinale presidente della Conferenza episcopale italiana.