Card. Braz: anche suore abusate, il Papa chiede trasparenza

Ska

Città del Vaticano, 23 gen. (askanews) - "Noi riceviamo segnalazioni di casi, li dobbiamo esaminare". Lo rende noto il cardinale Joao Braz de Aviz in merito agli abusi sessuali a danno delle suore. "C'è un'altra cosa che ci sorprende", spiega il porporato brasiliano in un'intervista per l'inserto femminile dell'Osservatore Romano, "Donna, Chiesa, Mondo": "Stanno cominciando ad apparire casi di abusi sessuali tra suore. Per esempio tra la formatrice e la persona in formazione. In una congregazione ci sono stati segnalati nove casi. Questo fenomeno che tocca l'ambito femminile è rimasto più nascosto. Però viene fuori. Dovrà venire fuori. Molte volte - afferma ancora il cardinale in risposta alle domande dell'intervistatrice, la giornalista francese Romilda Ferrauto - la maturità nel campo affettivo e sessuale è debole, è relativa. Se arrivano accuse, noi accogliamo e cominciamo a discernere. Tante cose sono vere, tante no, però non nascondiamo nessun problema. Il Papa ci chiede totale trasparenza".