Card.Hummes: celibato non si tocca ma possibili sacerdoti sposati

Ska

Città del Vaticano, 7 ott. (askanews) - Al Sinodo sull'Amazzonia "sarà necessario definire nuovi cammini per il futuro. Nella fase di ascolto, le comunità indigene hanno chiesto che, pur confermando il grande valore del carisma del celibato nella Chiesa - non si tocca - di fronte all'impellente necessità della maggior parte delle comunità cattoliche in Amazzonia, si apra la strada all'ordinazione sacerdotale degli uomini sposati residenti nelle comunità". Lo ha spiegato il relatore generale, card. Claudio Hummes, in apertura di assemblea. "Al tempo stesso, di fronte al gran numero di donne che oggi dirigono le comunità in Amazzonia, si riconosca questo servizio e si cerchi di consolidarlo con un ministero adatto alle donne dirigenti di comunità", ha detto l'arcivescovo emerito di San Paolo, nonché presidente della Rete ecclesiale panamazzonica (Repam) suscitando gli applausi dei presenti.