Card. Zuppi: vorrei celebrare messa ma ci sono regole da rispettare

Rus

Roma, 6 apr. (askanews) - "Anche a me piacerebbe poter celebrare la settimana Santa e la Pasqua con la comunità. Rischiare, però, è pericoloso e le regole vanno rispettate e anche la Chiesa ha il dovere di farlo".

A spiegarlo è Matteo Zuppi, il cardinale di Bologna che ha celebrato ieri mattina in cattedrale la domenica delle Palme benedicendo i rami di ulivo a distanza. Banchi vuoti, i fedeli in streaming.

"Come vescovi abbiamo tanto sperato che le celebrazioni pasquali coincidessero con la fine dell' emergenza: purtroppo non è così. Debbo dire - sottolinea - che all' inizio e quando erano aperti i ristoranti e vietate le celebrazioni ho fatto molta fatica a comprendere la decisione del Governo e mi sono posto molti interrogativi. C' è bisogno anche di Dio, oltre che di scienziati e medici. Per questi giorni così difficili direi, cercando sempre di trarre dalle avversità un bene, che occorre rafforzare la comunione tra le persone e la consapevolezza che la comunità ha bisogno dell' Eucarestia e viceversa".

Il nostro obiettivo è quello di creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano interagire tra loro sulla base di interessi e passioni comuni. Per migliorare l’esperienza della nostra community abbiamo sospeso temporaneamente i commenti agli articoli.