Carenza medici Lombardia, Pd: in Prs più borse di studio

Mda

Milano, 11 lug. (askanews) - Un impegno per aumentare i medici specializzati in Lombardia e porre un freno alla progressiva mancanza di professionisti: è ora scritto nel Piano regionale di Sviluppo dell'undicesima legislatura regionale 2018 - 2023, grazie a un emendamento presentato dal Pd e votato dall'Aula, a prima firma dei consiglieri regionali Samuele Astuti e Gian Antonio Girelli.

Il testo ora prevede "l'incremento del numero delle borse, finanziate con risorse regionali, sia per la specializzazione universitaria sia per i corsi di formazione per i medici di famiglia, in base alle esigenze specifiche e alle criticità del sistema".

"La progressiva carenza di medici, dovuta anche al mancato turn over, è un'emergenza che va fermata con interventi urgenti - dichiarano Astuti e Girelli -. Tuttavia, nel medio periodo, è fondamentale aumentare l'impegno della Regione per formare nuovi specialisti e nuovi medici di medicina generale. Il Veneto, già oggi, con due soli Irccs, finanzia con risorse proprie 90 borse di specialità, mentre la Lombardia, che di Irccs ne ha 19, ne finanzia 55. Abbiamo ampi margini di miglioramento. A fine mese, quando discuteremo l'assestamento al bilancio, presenteremo un emendamento specifico che impegni la giunta, con risorse dedicate, ad arrivare nei prossimi tre anni a raddoppiare il numero di borse".