Carfagna: inutile trionfalismo su patto europeo per migranti

Rea

Roma, 24 set. (askanews) - "In poche settimane siamo passati dal trionfalismo dei porti chiusi al trionfalismo sul grande patto europeo: in entrambi i casi si tratta di propaganda ed è ora di smetterla di usare il tema dei migranti in questo modo". Lo afferma in una nota Mara Carfagna, Vice Presidente della Camera e deputata di Forza Italia.

"L'intesa di Malta, di cui non si conosce ancora il testo ufficiale, segna l'avvio di un esperimento piuttosto modesto nella redistribuzione dei migranti", prosegue la parlamentare azzurra. "Contrariamente alle intenzioni, rischia di essere solo un pull factor, un incentivo a partire per chi sa che potrà trovare accoglienza, prima sulle navi delle ong e poi in un Paese europeo. Senza azioni più incisive di contrasto ai trafficanti di esseri umani e progetti più larghi di cooperazione internazionale, l'attuale solidarietà di Francia e Germania, per quanto positiva, rischia di rivelarsi solo un contentino al nuovo governo".

A giudizio di Carfagna, "l'Italia deve puntare a una gestione europea di tutta la filiera dell'immigrazione, illegale e legale: l'Ue deve farsi carico di identificazioni, pratiche di asilo, assistenza, rimpatri, nuove intese con il Nord Africa, con i relativi costi e strutture. L'esecutivo dica con chiarezza se questo è l'obiettivo e come intende perseguirlo: cantare vittoria per un patto limitato a cinque Paesi e al 10% dei migranti che sbarcano sulle nostre coste è infantile", conclude Carfagna.