Carfagna: subito codice che garantisca sportive e atlete da molestie

Pol/Gal

Roma, 11 ott. (askanews) - "Le storie di molestie fisiche e psicologiche che sono state coraggiosamente rivelate da Maila Andreotti sono insopportabili e non possono essere sottovalutate. Per troppo tempo le segnalazioni delle atlete sono state ignorate, come ci dicono le denunce delle ragazze dell'equitazione e della pallavolo raccolte dai giornali nelle ultime settimane. E' tempo che il Coni apra un'indagine rapida e a largo raggio e che si imponga all'associazionismo sportivo, alle grandi società e alle federazioni un codice etico stringente e invalicabile. Questa Carta deve essere sottoscritta da chiunque lavori a contatto con le atlete di ogni età, e accompagnata da un sistema sanzionatorio, un DASPO che allontani dai campi sportivi e dagli spogliatoi chiunque approfitti della sua posizione e autorità a danno di ragazze e donne". Così Mara Carfagna, vice Presidente della Camera e deputata di Forza Italia, in una nota.