Caricavano camion di petardi diretti in Grecia: 2 denunciati

Psc

Napoli, 16 mar. (askanews) - Sono stati sorpresi mentre caricavano su un camion migliaia di petardi illegali diretti in Grecia: due persone denunciate sul litorale domitio per detenzione illecita e commercio di materiale esplodente e per mancato rispetto delle misure anti contagio Coronavirus. Una pattuglia della Compagnia della Guardia di finanza di Mondragone (Caserta), nell'ambito dei servizi finalizzati alla verifica del rispetto delle misure adottate dal Governo per contenere l'emergenza Covid-19, ha sorpreso a Castel Volturno, in una stradina laterale con sbocco sulla Domiziana, due persone intente a caricare su un camion con targa greca numerosi cartoni che non riportavano indicazioni sul loro contenuto. Il mezzo e gli imballi sono stati perquisiti ed è stato così appurato che il camion era già parzialmente carico di materiale vario tra cui bobine di tessuti, mentre i cartoni contenevano migliaia di pericolosi petardi professionali del tipo "Cobra", privi di etichettatura e di documentazione che ne attestasse l'origine e la legittima provenienza. Sono stati sequestrati sia il camion, diretto in Grecia via Mare, che il carico: 16.800 petardi dal peso di 840 chilogrammi complessivi. Denunciati un 43enne napoletano e un 53enne greco, autista del camion.