Carlo Conti: "Pieraccioni e Panariello? Quando gliel'ho detto non ci credevano"

Carlo Conti Pieraccioni Panariello
Carlo Conti Pieraccioni Panariello

Carlo Conti è tornato a parlare della grandissima amicizia che ha con Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello. Il conduttore ha fatto una rivelazione che nessuno si aspettava, legata al loro passato sentimentale.

Carlo Conti Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello: una grande amicizia

Intervistato dal Corriere, Carlo Conti si è raccontato a cuore aperto. Tra le tante cose, ha parlato dell’amicizia fraterna che ha con Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello. Si conoscono dalla gioventù e hanno condiviso gioie e dolori, successi e porte sbattute in faccia. Mentre sul piano professionale sono sempre stati molto simili, sul versante sentimentale sono stati opposti. Carlo è stato il Don Giovanni del trio, quello su cui nessuno avrebbe mai scommesso.

Carlo Conti su Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello

Carlo, partendo dagli esordi come deejay, ha raccontato:

“Il dj era al centro dell’attenzione e aveva sempre un bel riscontro femminile, dunque pur non essendo un adone è stato un periodo di notevole allegria e divertimento. Per tanto tempo, fino a prima del matrimonio, ho sofferto di dongiovannite. La mia è una grande forma di amore per le donne, credo nasca dalla figura fortissima di mia mamma per cui nutro grandissima stima e ammirazione, per i suoi sacrifici, per le sue difficoltà”.

Conti è stato un vero e proprio Don Giovanni, tanto che quando ha messo la testa a posto Pieraccioni e Panariello sono apparsi scettici. Leonardo e Giorgio non gli hanno creduto minimamente quando hanno saputo che sarebbe andato a convivere.

Conti, Pieraccioni e Panariello: diversi in amore

Carlo, parlando dello scetticismo di Pieraccioni e Panariello, ha raccontato:

“Per loro io ero l’Alberto Sordi del gruppo, quello che non si sarebbe mai sposato. Quando ho parlato di matrimonio non ci credeva nessuno dei due. Io non avevo mai convissuto prima, mai nemmeno uno spazzolino da denti in più a casa mia. Leonardo invece si fidanza e dopo cinque minuti va a convivere; Giorgio aspetta al massimo due mesi. Io ero il solitario, quello che stava bene da solo”.

Eppure, Conti è riuscito a sorprendere i suoi amici e la prima convivenza ha portato i suoi frutti.