Carlo Conti sul Coronavirus: “Mi ha salvato il saturimetro”

·1 minuto per la lettura
carlo conti
carlo conti

Carlo Conti è senza dubbio una delle personalità maggiormente apprezzate della tv italiana. Tornato sul piccolo schermo in questi giorni con il nuovo programma del venerdì sera di Rai Uno, lo scorso ottobre ha tuttavia dovuto fare i conti con il Covid, contratto mentre conduceva Tale e Quale Show. Preso il virus inizialmente in maniera quasi asintomatica, il disturbo si è poi sviluppato, al punto da rendere necessario il ricovero ospedaliero del mattatore fiorentino.

In una recente intervista, Carlo Conti è dunque tornato a parlare della sua esperienza con il Coronavirus, non nascondendo i propri timori. “Non ero terrorizzato, anche perché di carattere sono una persona che tende ad avere una buona dose di autocontrollo, ma non è stato semplice”, ha rivelato il padrone di casa di Top Dieci.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Poco dopo aver scoperto la malattia, Conti era stato relativamente bene, tanto da riuscire a condurre una puntata del suo Tale e Quale Show da casa. La situazione era però peggiorata nel corso del weekend successivo, tanto da doversi rivolgersi alle cure mediche. “Il virus stava per attaccare i miei polmoni, ma i medici hanno scongiurato il peggio […]. I primi giorni non ho accusato grandi sintomi, ma devo ammettere che è stato il saturimetro a salvarmi”, ha precisato ancora il presentatore toscano, che per fortuna ora si è ripreso del tutto.