Carlos Alcaraz, il Re giovane

Carlos Alcaraz, il Re giovane

A 19 anni e quattro mesi, Carlos Alcaraz è il più giovane numero 1 della storia del tennis mondiale.

Il tennista spagnolo è salito in cima alla classifica ATP grazie alla sua prima vittoria in un torneo del Grande Slam, negli US Open, vinti battendo in finale il norvegese Casper Ruud per 6-4, 2-6, 7-6 (1), 6-3.

Carlos Alcaraz, con la sua sincerità da quasi adolescente: "Ovviamente, anche il numero uno è speciale, ma da quando ero un ragazzino sognavo di poter vinceree questa coppa. con tutti i nomi dei vincitori!

Devo continuare a lavorare, devo rimanere lo stesso ragazzo di sempre, per provare a vincere tanti tornei, per vincere i tornei del Grande Slam per molto tempo", ha aggiunto, con schiettezza.

Yuki Iwamura/AP
La coppa è tutta sua! (New York, 12.9.2022) - Yuki Iwamura/AP

L'ascesa di Carlos Alcaraz è stata fulminante: lo spagnolo viene considerato uno dei futuri dominatori del tennis mondiale, insieme all'italiano Jannik Sinner, che ha due anni di più, e che ha battuto spesso Alcaraz in questa stagione, perdendo però la sfida più importante, nei quarti agli US Open.

E i tifosi di Alcaraz stanno aumentando, torneo dopo torneo.

Uno di loro dice: "Sono super contento! Siamo venuti, abbiamo preso i biglietti all'ultimo minuto e siamo molto felici, perché Carlos qui a New York ci ha regalato tanta gioia".

Un altro tifoso spagnolo: "Sono ancora senza parole. È stato molto emozionante ed è un momento storico essere qui, vedere Carlos vincere il primo Grande Slam e diventare il numero uno al mondo...".

La Spagna conferma la sua grande tradizione nel tennis: Carlos Alcaraz è stato già definito il nuovo Nadal, ma il Rafa Nadal vero, quello originale, a 36 anni, per ora non ha ancora intenzione di abdicare dal suo ruolo indiscusso di Re di Spagna del tennis.