Carlotta Di Martino e le donne al vertice: il video dell’intervista

carlotta di martino

Non bastano i continui appelli. Nell’ambito lavorativo le donne occupano raramente posizioni di vertice. In modo particolare in Italia, i ruoli di comando sono a prevalenza maschile. Qualche miglioramento si sta verificando, a una velocità che non soddisfa le aspettative. Esistono però donne che ribaltano gli stereotipi, figure femminili dalla spiccata personalità e dal forte carattere in grado di arrivare al vertice. Carlotta Cesqui Di Martino, vicepresidente dell’azienda farmaceutica pisana Abiogen Pharma, è una di loro.

L’intervista a Carlotta Di Martino

Dopo il matrimonio e la nascita dei figli, Carlotta aveva preso la decisione di rimanere a casa per guidarli un passo alla volta nella loro crescita. Ciò non le ha impedito di occuparsi di Abiogen, un progetto cui ha sempre dedicato grande interesse. Il lavoro di dirigente dell’azienda si intrecciava così con il sentimento di una mamma che sperava di infondere nei figli la volontà di proseguire sullo stesso percorso lavorativo.

Quella di Carlotta e Massimo è la quinta generazione di imprenditori che attraversa l’azienda di Pisa. La storia raccontata dalla donna pone orgogliosamente al centro l’importanza della dimensione famigliare. Inevitabilmente però, una simile gestione comporta alcune conseguenze problematiche. Tra le difficoltà incontrate, c’è quella di scindere inequivocabilmente casa e lavoro. Per la famiglia Di Martino, l’impresa rappresenta “un’estensione di casa”, tanto che “quando i bambini erano piccoli venivano a fare l’albero di Natale” anche in azienda. Carlotta ammette la necessità di migliorare sotto questo punto di vista: fare in modo che i problemi dell’azienda non invadano lo spazio famigliare.

Carlotta Di Martino è una persona determinata e appassionata, pronta ad affrontare ogni situazione sconveniente. L’onestà intellettuale che dimostra ammettendo i propri difetti è tipicamente toscana e, soprattutto, femminile.