Carlotta Rossignoli, studentessa modello, risponde alle polemiche: i commenti di Burioni e Lucarelli

Carlotta Rossignoli studentessa
Carlotta Rossignoli studentessa

La studentessa modello Carlotta Rossignoli, 23 anni, con la sua laurea “lampo” in Medicina con lode, si trova ora a doversi difendere dalle accuse di aver ricevurto dei “privilegi”. La ragazza, modella, influencer e conduttrice televisiva, ha conseguito il titolo di studio all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano in soli 5 anni e 30 giorni, un tempo da record che la vede in anticipo di 11 mesi rispetto alla scadenza normale.

Le critiche dei colleghi di Facoltà a Carlotta Rossignoli, la studentessa modello

Una volta passata la celebrazione del merito, i suoi colleghi si lamentano scrivendo una rimostranza alla Facoltà: “Come è possibile, visto che il regolamento prevede che non si può passare all’anno successivo? Quando e come ha fatto il tirocinio?”.  La risposta della Rossignoli non lascia spazio a molte altre considerazioni: “È solo invidia, tutto è stato fatto rispettando la legge”.

La giovane, come per la sua Maturità, si sarebbe avvalsa dell’“abbreviazione per merito” (art. 199, comma 1, del decreto legislativo n. 297), una possibilità offerta a chiunque ne rientri nei parametri.

L’Influencer, infatti, non è la prima volta che si trova a stabilire tempi record con i suoi studi: nel 2017 aveva conseguito la Maturità classica con 100 e lode con grande anticipo, tanto che questo le era valso il titolo di Alfiere del Lavoro datole in premio da Sergio Mattarella.

La risposta di Carlotta Rossignoli alle accuse: “Gli unici segreti? L’organizzazione e la determinazione”

Carlotta Rossignoli replica così alle accuse: “Innanzitutto bisogna fare chiarezza“, dichiara a La Repubblica. “È stato detto che ho concluso il percorso accademico in cinque anni, mentre ho sfruttato la prima sessione di laurea disponibile del sesto anno e sono felice del fatto che l’università l’abbia ribadito pubblicamente. Non c’è stata alcuna scorciatoia, né agevolazione”. Continua la Rossignoli: “Gli unici segreti sono l’organizzazione e la determinazione“, ha sottolineato l’influencer. “Amo viaggiare perché è un arricchimento culturale. Lo studio non mi ha mai impedito di dedicarmi alle mie passioni, dal pianoforte allo sport“.

Il commento di Burioni sulla vicenda di Carlotta Rossignoli

Contro di lei tante le critiche sui social, contro le quali si scaglia il post del virologo Roberto Burioni: “Carlotta Rossignoli, una ragazza Veronese, si è laureata in Medicina nella mia Università a 23 anni, pieni voti e lode“, dichiara su Facebook incoraggiando la giovane talentuosa. “In qualunque nazione del mondo questa sarebbe stata una bella notizia che avrebbe portato applausi alla studentessa e al suo Ateneo, e che invece in questo nostro povero Paese genera una tormenta di polemiche“, continua il virologo passando in rassegna i successi della ragazza.

La polemica di Selvaggia Lucarelli

Questo commento avrebbe scatenato la reazione della blogger e giornalista Selvaggia Lucarelli, che ribatte: “Anziché fare questo endorsement imbarazzante, spieghi come si possano frequentare le lezioni di 5 e 6 anno insieme, richiedere la tesi in quarto, aver fatto il primo mese di tirocinio abilitante nel primo semestre del quinto e gli altri due nel secondo semestre. E ovviamente il tirocinio curricolare del quinto e sesto anno. Ah, ho chiesto il libretto dei tirocini della ragazza ma ovviamente l’università risponde che può fornirlo solo lei. Attendiamo trepidanti”.

Così Burioni risponde alla Lucarelli: “I processi li fanno i tribunali. Se qualcuno ha contezza di irregolarità le denunci”, replica il virologo, “cosa che non è mai successa durante questi anni. Per il resto non abbiamo al San Raffaele l’abitudine di fare valutare tesi e tirocinî ai giornalisti. Va bene con la democrazia ma non esageriamo”.