Caro bolletta in Ue: l'Italia è il Paese che ha pagato di più l'elettricità all'ingrosso a maggio

Caro bolletta in Ue: l'Italia è il Paese che ha pagato di più l'elettricità all'ingrosso a maggio

Quale sarà l'impatto di un eventuale tetto al prezzo del gas russo? Di certo aiuterebbe il dimagrimento pure della bolletta elettrica sebbene i prezzi siano legati a diversi e mutevoli fattori.

Ma andiamo con ordine. Nel complesso mercato dell'energia, i prezzi dell'elettricità e del gas vanno a braccetto anche perché un quinto dell'energia elettrica che si consuma nell'Unione europea si produce col gas.

Pure per questo le bollette di luce e gas aumentano in coppia facendo virare verso il rosso i conti mensili di tante famiglie.

Il male è comune in tutta Europa. In Italia, secondo Nomisma, la stangata solo per pagare gli aumenti di gas e luce che potrebbero scattare dal primo luglio (+17% del prezzo dell'elettricità, + 27% per metro cubo di gas), sarà di 656 euro all'anno salvo interventi dello Stato.

A Maggio l'Italia ha pagato 230 euro al MWh l'elettricità all'ingrosso, in Francia rincari del 257 %

Secondo Statista, il sito tedesco di analisi e statistiche, in Francia il prezzo all'ingrosso dell'elettricità a Maggio ha toccato i 197 euro per megawattora, una crescita del 257 % rispetto a Maggio 2021. in Germania con 177 euro al megawattora i prezzi iniziano a scendere rispetto al picco a 251 euro di marzo; con 230,05 euro al megawattora l'Italia il mese scorso è stato il Paese europeo col picco più alto, quello che ha pagato di più.

Ovvio, il prezzo all'ingrosso non si riflette specularmente sulla bolletta, in mezzo ci sono gli aiuti e i prezzi calmierati, varie tasse passibii di modifiche ecc ecc. ma il dato forse in parte spiega le ragioni del pressing di palazzo chigi per il tetto al prezzo del gas russo.

Engie, Total, Edf: "Risparmiate energia, a richio la coesione sociale"

Intanto l'appello a ridurre i consumi è generalizzato e questa domenica anche i tre colossi francesi dell'energia Engie, Total e Edf hanno invitato tutti i cittadini a fare, testualmente, uno "sforzo immediato, collettivo e massiccio" nella riduzione dei consumi, a rischio c'è la coesione sociale (leggi l'appello sul Journal du Dimanche).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli