Caro bollette, anche le aziende scendono in campo

·1 minuto per la lettura

ROMA (ITALPRESS) - La lenta ripresa economica prevista per i prossimi mesi e la risalita dei prezzi delle materie prime si è tradotta in un aumento dei prezzi al consumo dell'energia.

La conseguenza sono bollette più care, soprattutto per la componente luce.

Secondo dati ARERA, dal 1° ottobre 2020 al 30 settembre 2021 la spesa media per una famiglia tipo (con consumi medi di energia elettrica di 2.700 kWh all'anno e una potenza impegnata di 3 kW; per il gas i consumi sono di 1.400 metri cubi annui) sarà di circa 559 euro, per un aumento sulla bolletta della luce del 12% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente. Nello stesso periodo, la spesa della famiglia-tipo per la bolletta gas sarà di circa 993 euro, sostanzialmente stabile rispetto ai 12 mesi equivalenti dell'anno precedente.

Per andare incontro alle esigenze dei consumatori Pulsee, operatore 100% digitale di Axpo Italia, ha lanciato una campagna per dare la possibilità di trascorrere un'estate a "zero pensieri". Per chiunque passi a Pulsee entro la fine di agosto, la prima bolletta (bimestrale) comprensiva di tutti i costi di gestione e del canone Rai sarà completamente a zero (https://pulsee.it/promozioni).

In più, il prezzo della materia prima energia e gas è bloccato per 12 mesi e alla scadenza si potrà scegliere una nuova offerta.

La bolletta è poi trasparente e di facile lettura, per rendersi conto immediatamente degli effettivi risparmi su tutte le voci.

Secondo dati ARERA il totale luce e gas di una famiglia tipo, ammonta a 1552 euro che diviso 12 mesi fa 129 euro di spesa media complessiva mensile.

(ITALPRESS).

abr/com

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli