Caro energia, cinque consigli di Bluetti per l’indipendenza

featured 1667638
featured 1667638

Milano, 7 nov. (askanews) – Il prezzo dell’energia sale, con esso le bollette. Viviamo un momento di grande incertezza, economica e non solo, acuito dai crescenti timori di forniture temporaneamente interrotte. Le fonti di energia rinnovabile tornano così alla ribalta anche nella riflessione delle singole famiglie italiane, desiderose di riuscire a rendersi indipendenti dalla rete elettrica o quantomeno di diminuire l’impatto in bolletta dei propri consumi.

L’off-grid consente di fornire alla propria abitazione energia 100% green e sostenibile, immagazzinando, per esempio, energia solare. In questo scenario, Bluetti, azienda attiva nel settore dell’energia off-grid ha proposto cinque step per prepararsi alla vita off-grid: dal rendere la propria casa 100% elettrica alla riduzione dei propri consumi quotidiani e all’isolamento termico.

Ecco i consigli proposti, primo: rendere la propria casa 100% elettrica staccandosi dal gas, per esempio installando pompe di calore o sostituendo i fornelli a gas con piani di cottura a induzione.

Secondo: Ridurre i consumi e aumentare l’efficienza energetica di casa, con elettrodomestici di nuova generazione e con accortezze come lo spegnere regolarmente le luci in casa.

Terzo: isolare termicamente la propria abitazione tramite cappotti e ristrutturazioni con cappottino doppie finestre.

Quarto: installare un impianto fotovoltaico o utilizzare pannelli solari portatili o mobili, questi ultimi ottima opzione per ottenere energia e flessibilità.

Quinto: dotarsi di un sistema di accumulo di energia elettrica ad alta capacità. Per Bluetti, il fulcro dell’indipendenza energetica è costituito non solo dalla fonte di energia, ma anche da una sua corretta, e fruibile, conservazione. E lo si può fare attraverso soluzioni modulari, maneggevoli e intuitivamente controllabili.

Cinque suggerimenti, cinque proposte, che vorrebbero aprire la strada verso la possibilità per le famiglie di arrivare a un’indipendenza energetica.