Caro energia e bollette, le proposte di Salvini a Draghi

(Adnkronos) - Il prezzo del gas al centro del dibattito in vista delle elezioni 2022 in programma il 25 settembre. Si è svolta oggi la videoconferenza della Lega, convocata da Matteo Salvini, sul tema caro energia e bollette. "Tra le proposte concrete e realistiche che la Lega formulerà al Presidente Draghi (in attesa di un eventuale e fortemente richiesto scostamento di bilancio, che si auspica sarà realizzato dal nuovo governo di centrodestra), Salvini - fa sapere la Lega - intende suggerire: tassazione degli extra profitti, proroga immediata degli sconti su carburanti e bollette in scadenza a settembre, semplificazione e maggiore informazione su tutti gli strumenti già attivi per ottenere sconti e dilazione dei pagamenti a vantaggio delle famiglie (risultato della Lega al governo)".

"Tra le altre proposte di Salvini: via libera al nucleare, potenziamento e costruzione di nuovi termovalorizzatori, revisione delle politiche europee su Green Deal, ma soprattutto un Pnrr sull’energia da almeno 30 miliardi, in accordo con l’Europa, per superare l’autunno e l’inverno aiutando famiglie e imprese" fa sapere la Lega al termine della riunione alla quale erano "collegati, tra gli altri, Giancarlo Giorgetti e Federico Freni, i senatori Alberto Bagnai e Paolo Arrigoni (rispettivamente responsabile del Dipartimento Economia ed Energia della Lega), l’europarlamentare Marco Zanni".