Caro scuola, Unione Consumatori: libri +1,7%, asilo +1,4%

Red/Cro/Bla

Roma, 31 ago. (askanews) - A pochi giorni dalla riaperture delle scuole l'Unione Nazionale Consumatori sottolinea l'aumento dell'1,7% dei libri scolastici, più del triplo dell'inflazione registrata ieri dall'Istat, relativa al mese di agosto, pari a +0,5%. Al secondo posto, la scuola dell'infanzia, +1,4%, seguita al terzo posto dall'istruzione primaria, che segna un incremento dello 0,9%.

Al vertice opposto della classifica, la voce più virtuosa è quella degli articoli di cartoleria e materiale da disegno, con un +0,1%, che, però, non si riferisce solo al materiale scolastico, ma a tutti gli articoli di cartoleria. Bene anche le mense scolastiche, che registrano una variazione dello 0,2%.

"I rialzi non sono smisurati, ma non dobbiamo dimenticare che gli aumenti stimati si riferiscono ad un solo mese, da agosto a settembre, e che, comunque, si tratta di spese obbligate per le famiglie", afferma Massimiliano Dona, presidente dell'Unione Nazionale Consumatori.

(Segue)