Carola Rackete è un uomo, la teoria che circola sul web

Carola Rackete

Da qualche giorno circolerebbe in rete un’immagine che affianca due foto. In una è ritratta Carola Rackete, ormai celeberrima capitana della Sea Watch che ha attraccato la propria nave a Lampedusa senza avere alcun permesso per farlo, mentre nell’altra c’è il viso di un ragazzo, che si chiamerebbe Daniel. Stando alla teoria dell’utente che ha pubblicato il post su Twitter, pare che Carola si chiami Daniel e sia un uomo: “In realtà Carola si chiama Daniel – recita il post -. Adottato da persone ricche, diventa famoso. Si lancia da una nave da crociera, ma il suo corpo non viene trovato. Sei mesi più tardi riappare. Molti siti smentiscono, ma la somiglianza è notevole”.

Carola Rackete, la bufala

A smentire la teoria della somiglianza tra Daniele e Carola è un articolo di un quotidiano svizzero, il quale racconta la storia del giovane escludendo qualsiasi tipo di legame con la capitana della Sea Watch. Pare insomma si tratti semplicemente di una bufala inventata e fatta circolare sul web, forse in cerca di popolarità e like facili. Si tratta infatti di due persone con una vita completamente differente e del tutto inconciliabile.

carola rackete uomo

Chi è Daniel

L’articolo svizzero, parla di un giovane di nome Daniel Kublbock, divenuto famoso nel 2003 anche grazie alla partecipazione ad un programma televisivo. Il giovane sarebbe una star della musica e avrebbe all’attivo anche un libro, oltre alla partecipazione a numerosi altri show nazionali e internazionali. Nel 2004 è coinvolto in un incidente stradale in Germania: sopravvive, ma avendo provocato lui lo scontro, è costretto a pagare 25 mila euro. Nello stesso anno presenta il suo primo film, “Daniel the Wizard”. E’ nel 20018 che il giovane fa perdere completamente le sue tracce dopo essersi imbarcato su una nave da crociera. Stando a quanto riportato dal quotidiano svizzero, si sarebbe creato una nuova vita in Canada, come testimoniato da un presunto account Instagram.