Caroline di Baywatch è irriconoscibile dopo l'abuso di cocaina e i problemi con la legge

Caroline di Baywatch è irriconoscibile dopo l'abuso di cocaina e i problemi con la legge

Sono trascorsi quasi 20 anni dall’ultima volta in cui Yasmine Bleeth ha indossato l’iconico costume rosso sul set di Baywatch. Lei era Caroline Holden, bagnina della serie, e spenti i riflettori televisivi la sua vita ha subito una drammatica svolta, tra problemi con la legge e l’abuso di cocaina.

 Bleeth, oggi 51enne, è stata recentemente immortalata mentre passeggiava in compagnia del cane nel sud della California. Il suo aspetto è visibilmente cambiato dagli anni della fama. Dal ’93 al ’97 ha corso sulla spiaggia di Malibù stringendo tra le mani il salvagente. Il successo è proseguito, diventando protagonista di “Nash Bridges”, serie tv andata in onda dal 1996 al 2001. Poi il consumo di droghe è aumentato e lei ha iniziato a perdere il controllo della sua vita.

Nel 2000 è entrata in una clinica di riabilitazione per combattere la dipendenza da cocaina. Nel centro ha incontrato il futuro marito, Paul Cerrito, proprietario di uno strip club. L’anno successivo è stata arrestata a Detroit sempre per questioni legate alla droga. Bleeth si è dichiarata colpevole di guida in stato di ebbrezza e possesso di stupefacenti: è stata condannata a due anni di libertà vigilata.

Nel 2003 in una lettera apparsa su People ha parlato apertamente della sua tossicodipendenza, raccontando anche di quella volta in cui, dopo un servizio fotografico, ha avuto un crollo, dormendo nei successivi cinque giorni: “Cercare di stare alla larga dalle droghe è adesso l’obiettivo della mia vita, e lo sarà sempre”. 

Love HuffPost? Become a founding member of HuffPost Plus today.

This article originally appeared on HuffPost.