Carovita, gli irlandesi scendono in piazza

Negli ultimi anni l'Irlanda è diventata uno dei paesi più costosi d'Europa. I rincari di benzina, cibo, affitto ed energia hanno svuotato le tasche di lavoratori e pensionati. Ecco perché questo sabato gli irlandesi sono scesi in piazza a Dublino.

"Abbiamo un prelievo sulle nostre pensioni che si aggiunge ai soldi che ci sono stati "rubati" dal governo. Noi anziani stiamo subendo dei veri e propri abusi finanziari sponsorizzati dallo Stato” dice un pensionato.

Tutte le categorie professionali stanno soffrendo l'aumento del costo della vita.

In questo momento stiamo scoprendo che è molto difficile trattenere infermieri e ostetriche, in particolare nei grandi centri urbani dove il costo dell'affitto di una casa supera il 50 percento di un salario della categoria. Abbiamo un grosso problema anche nel reclutare infermieri extra-comunitari. Guardano il salario e prendono la grande decisione di trasferirsi qui, ma poi si rendono conto che più della metà va via per la casa e i trasporti. Non riescono neanche a trovare una casa vicino al lavoro.

Persino i dipendenti pubblici soffrono il carovita.

Per molti dei nostri associati con basso salario, l'affitto è diventato un grosso problema, l'alloggio è un grosso problema. I giovani lavoratori non possono permettersi di pagare una casa o risparmiare per acquistarne una. La situazione è peggiorata con l'aumento del costo del cibo e dell'energia.

Gli organizzatori di questa protesta sostengono che l'unica via d'uscita sia stanziare un budget per uscire dall'emergenza, prima che la situazione degeneri.

La popolazione ha già perso migliaia di euro di entrate, abbiamo un numero record di senza casa. Molti devono scegliere tra il cibo e il riscaldamento. Abbiamo bisogno urgentemente di un pacchetto di misure per sostenere la popolazione per l'alloggio e per comprare beni di prima necessità. Bisogna far sì che i salari crescano di pari passo con l'inflazione.

Gli irlandesi sono scesi in piazza perché sono sempre più arrabbiati, a causa dell'aumento del costo della vita. La sensazione è che se il governo non introdurrà delle misure urgenti, le manifestazioni saranno sempre più frequenti.

(traduzione di Eloisa Covelli)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli